Warning: A non-numeric value encountered in /home/geekly69/public_html/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5837
+262% Aggiungendo un’offerta alle opzioni d’acquisto… [Studio]

+262% Aggiungendo un’offerta alle opzioni d’acquisto… [Studio]

Oggi voglio presentarti un altro caso studio.

Spero possa rivelarsi uno spunto per te e per la tua attività 🙂

Il caso studio parla di come aumentare del 262% le vendite su un’offerta poco venduta… aggiungendo semplicemente un’altra offerta. Questo per “ri-posizionare” l’offerta iniziale e cambiarne la percezione del valore.

+262% Aggiungendo un'offerta alle opzioni d'acquisto... [Studio]

Ecco di cosa sto parlando:

La rivista economist, tempo fa, presentava solo due piani d’iscrizione:

  • Solo la versione web: 59$
  • Versione web + versione stampata: 125$

Il problema era che solo il 32% delle persone sceglieva l’abbonamento alla versione stampata…

Cos’hanno fatto quindi?

Hanno aggiunto una terza opzione.

Cioè, versione solo stampata: 125$

Le tre offerte si presentavano dunque così:

  • Solo la versione web: 59$
  • Versione web + versione stampata: 125$
  • Versione solo stampata: 125$

In questo modo, l’opzione di mezzo è stata “ri-posizionata” come la più conveniente. Dato che in pratica, la versione web sarebbe stata data in omaggio.

Dopo questo piccolo cambiamento a costo 0…

La percentuale delle persone che ha scelto la “versione web + versione stampata” è esplosa fino al +262%!

 

E nella tua attività?

C’è un’offerta più costosa che vende poco? Come puoi ri-posizionarla facendola apparire come molto più conveniente?

 

Spero di averti offerto uno spunto interessante.

 

Alla prossima.

Tommaso

 

PS: Ti interessa il marketing e la psicologia d’acquisto? Allora seguici su facebook per ricevere i nostri nuovi articoli!

Come promuovere un corso di marketing

Come promuovere un corso di marketing

In questo articolo voglio offrirti qualche spunto per promuovere il tuo corso inerente al marketing sul web.

Di modi ce ne sono tanti, ovviamente questa non è una guida definitiva…

Ma durante questi ultimi mesi ho avuto modo di osservare (e testare anche) da vicino alcune strategie per promuovere corsi di formazione (tutti orientati al marketing).

Pronto? Via!

come promuovere un corso di marketing

Creare un sistema

Non basta creare il tuo corso, mettere on-line una pagina di presentazione e trovare un sistema in grado di consegnare il materiale al cliente…

Di sistema ne esiste uno, che è il più efficace in assoluto nella maggior parte dei casi.

Tutti usano questo, dal fuffaro italiano al guru americano.

Il sistema alla fine è una semplice applicazione delle basi del marketing a risposta diretta.

1. Traffico

La “benzina” della tua macchina è ovviamente il traffico. Senza di quello si va veramente poco lontano…

Ma parleremo meglio di questo aspetto tra poco. Prima prepariamo la macchina, poi una volta pronta… mettiamola in moto con il traffico.

2. Squeeze page

La squeeze page è un particolare tipo di landing page, ma con un solo ed unico obiettivo: raccogliere i dati di ricontatto del potenziale cliente.

É solitamente molto “povera” come pagina. Un titolo persuasivo, un breve testo esplicativo, un’immagine e il form di registrazione. STOP.

In questa pagina vanno tolte tutte le possibili distrazioni. Niente menu, niente link esterni, niente di niente…

O l’utente ci lascia i suoi dati, oppure se ne va. Non ci sono altre possibilità.

Ovviamente, l’utente deve avere un buon motivo per lasciarci i suoi dati. Questo motivo è un “regalo”. Un PDF, un video ecc. inerente ovviamente al corso che vuoi vendere.

 

I servizi più utilizzati per creare una squeeze page sono:

Queste pagine hanno una percentuale di conversione che va di solito dal 10% al 50%. Dipende ovviamente dal regalo che offri, dai dati che chiedi in cambio, dalla qualità del tuo copywriting, dalla qualità della pagina e dalla profilazione del target.

Insomma sono tanti i fattori in gioco (come in qualsiasi altra cosa, in realtà).

Ti dico solo di non sottovalutare la parte di creazione della tua squeeze page.

Parlando in termini statistici infatti, se la tua squeeze page converte al 15% e ti fa guadagnare 4.000€ al mese, riuscire a portarla al 30% ti farà guadagnare 8.000€ al mese…

La squeeze page è la “porta d’ingresso” al sistema di vendita del tuo corso…

3. Email Marketing

L’email marketing è un argomento enorme. Veramente vastissimo e con un sacco di teorie differenti tra di loro…

Non posso assolutamente dilungarmi più di tanto in questo articolo. Tuttavia qualche dritta voglio comunque dartela.

Innanzitutto, come prima cosa, è necessario un software di email marketing.

E questo software va pagato, non ci sono alternative.

Per iniziare, getresponse va più che bene. Ha tutto ciò che serve per partire alla grande…

Il primo mese è gratuito, poi costa 12€ al mese circa… una sciocchezza.

 

Passando alla strategia…

 

Ci sono due cose che solitamente succedono nel momento in cui un utente inserisce il proprio nome ed email all’interno della squeeze page.

La prima è l’applicazione della formula PAS teorizzata da Dan Kennedy.

PAS è una sigla che sta per Problema Agitazione Soluzione.

In pratica, in una serie di email si presenta prima il problema che il tuo corso va a risolvere

Lo si agita. Cioè si rende più pesante il problema, illustrando tutte le varie conseguenze negative

E poi, dopo qualche email (e quindi qualche giorno) presenti ai tuoi utenti il tuo corso come soluzione.

 

La seconda è molto semplice…

Se il tuo corso è – per esempio – formato da 40 video, si danno in omaggio i primi 3 video.

Il primo video subito dopo la registrazione, il secondo video dopo 2 giorni e il terzo video dopo 4 giorni. Poi al sesto giorno si presenta all’utente la pagina di vendita per acquistare l’intero corso.

In questo modo, l’utente ha avuto modo di “vedere da vicino” quanto il tuo corso sia di qualità…

Se vuoi avere un esempio, dai un’occhiata a questo fantastico corso SEO. A prova del fatto che tutto questo funzioni, c’è il fatto che il funnel di vendita converta al 13%!

Se vuoi approfondire l’email marketing:

4. Sales page

Può essere un video, può essere testo.

Il punto è che la sales page è un punto fondamentale di tutto il tuo sistema di vendita.

É ciò che nella maggior parte dei casi convince veramente l’utente ad acquistare.

Che sia un prodotto da 7€ o da 10.000€ non fa differenza. Devi. DEVI. D-E-V-I conoscere il copywriting persuasivo.

Cioè quell’arte/scienza della scrittura persuasiva per vendere (i principi possono comunque essere applicati anche in video).

Questi sono i nostri corsi di copywriting, in ordine di votazione:

Ottenere traffico

Ci sono moltissimi modi per ottenere traffico. Ma veramente tanti.

I più gettonati sono: SEO, Social Media Marketing, referral e pubblicità.

La SEO e il Social Media Marketing lasciamoli da parte per ora… Sono strategie a lungo termine e che non possono portarti risultati consistenti in pochi giorni (o almeno è così la maggior parte delle volte).

Quindi ci concentreremo sul comprare traffico e sul creare un programma di affiliazione.

Comprare il traffico

Qual è l’unica strategia che ti permetterà di ottenere tonnellate di traffico a partire da domani mattina?

L’advertising ovviamente!

Se la tua “macchina di vendita” funziona, e sai – per esempio – che ogni 10 click fai un iscritto, ed ogni 20 iscritti fai una vendita… mettiamo da 200€:

Sai che guadagni 200€ ogni 200 click. Quindi il massimo che sarai disposto a spendere è 1€ a click.

Se riesci a fare una campagna, in cui paghi 0,50€ a click… sai che se spendi 1€ ne guadagni in media 2.

Quindi non dovrebbe essere un problema per te la spesa in advertising.

Programma di affiliazione

Ora sei il solo che si batte per vendere il corso che hai creato…

Pensa se invece che da solo, insieme a te ci fossero altre 100 persone che promuovono il tuo corso.

Non sarebbe fantastico?

Per far si che succeda, il pre-requisito fondamentale è avere un programma di affiliazione.

Per ogni vendita del tuo corso, una percentuale del guadagno va a te (che il corso l’hai creato) e un’altra percentuale va all’affiliato (che ti ha procurato il cliente).

Ovviamente il programma di affiliazione non basta crearlo per far si che funzioni.

Il tuo prodotto deve essere buono. Il tuo sistema di vendita deve funzionare bene. Devi riuscire a convincere le persone a promuovere i tuoi corsi, a volte anche con investimenti pubblicitari ecc…

Insomma, non è facile…

Ma nel caso in cui tu riesca ad ottenere un po’ di affiliati in grado di generare delle vendite per te non è altro che un grande vantaggio.

In questo modo non ci perderai mai, perchè non hai investimenti economici da sostenere.

Inserire il tuo corso su Geekly

Geekly è la più grande raccolta in italia di corsi di marketing.

Se hai creato un corso veramente buono, puoi inviarcelo per una revisione…

Potresti finire all’interno del nostro portale dove acquisirai sicuramente più visibilità e quindi più vendite.

Se ti interessa, visita questa pagina.

 

Bene.

Spero che l’articolo ti sia stato d’aiuto.

Lasciami un commento se ti fa piacere.

 

Ci sentiamo presto!

 

Tommaso

"Ecco come i   formatori   fuffari   del marketing stanno   truffando un sacco di persone   con i loro   corsi mediocri. Le   4 tecniche   infallibili   per riconoscerli ed evitarli, e assicurarti solo   formazione di prima qualità"

"Ecco come i   formatori   fuffari   del marketing stanno   truffando un sacco di persone   con i loro   corsi mediocri. Le   4 tecniche   infallibili   per riconoscerli ed evitarli, e assicurarti solo   formazione di prima qualità"

Il report ti è stato spedito per email. Se dopo 10 minuti non vedi arrivare nulla, controlla che non ti sia finita per sbaglio nella cartella spam.

Pin It on Pinterest